mercoledì 21 marzo 2012

Ciambella bicolore



Quando ero piccola mia mamma faceva sempre una ciambella che  io adoravo l'ha fatta per molti molti molti anni insomma era il suo cavallo di battaglia poi un giorno ,la svolta, smise di farla non so perchè smise e basta. Arrivò poi il periodo di un'altra ciambella (si vede che le ciambelle le stanno simpatiche), quella alla ricotta che divenne il suo nuovo cavallo di battaglia !!
Ultimamente la ciambella 1° versione materna mi tornava spesso in mente perchè volevo risentire il sapore e le emozioni dell'infanzia : la mamma che prepara la torta, io che pulisco la ciotola dall'impasto (questo però oggi lo fa mio marito), il profumo del dolce che si spande per la casa,io che controllo curiosa la torta che lievita nel forno ed infine il primo morso....Umh che buona!!!
Bene ,ispirata da tutto ciò ho iniziato a cercare in lungo e in largo la ricetta ,perchè mia mamma deviata dalla ciambella alla ricotta non ricorda più quell'altra, e cerca di qua e cerca di là mi ritrovo tra le mani la ricetta che forse è quella che più si avvicina...Inizio a preparare e Gabriele felice mi chiede se gli faccio la torta margherita ,ma non ho tutte quelle uova,allora per convincerlo gli propongo un dolce di due colori bianco e nero...Lui accetta di buon grado e iniziamo a impastare. Alla fine quando la ciambella è cotta gli dico


-Hai visto che bella torta che abbiamo fatto? E' di due colori bianca e nera!

-Mamma non è nera è marrone,ti sei sbagliata

-........

Vagli a spiegare che è un modo di dire....

Comunque è piaciuta a tutti ne è la prova la foto fatta il giorno dopo...Era già meno della metà!!!
E io posso dire di aver trovato la ricetta della ciambella della mia infanzia.

Ingredienti per uno stampo a ciambella da 24 cm

300 gr farina
300gr zucchero
3 uova
150 gr burro sciolto
180 ml latte
1 bustina lievito x dolci
un pizzico sale

Se volete farla bicolore vi servono anche 25/30 gr di cacao amaro.


Preparazione

Montare  le uova con lo zucchero fino a renderle bianche e spumose,aggiungere il burro fuso freddo, il latte ,la farina setacciata con il lievito ed infine il pizzico di sale. Mescolare bene e poi versate l'impasto nello stampo imburrato e infarinato.
Se invece la volete bicolore dividete l'impasto a metà e ad una di queste  aggiungete il cacao amaro,mescolate per far amalgamare bene ed infine versate nello stampo prima l'impasto bianco poi quello nero e con una forchetta mescolare un pò i due impasti per creare l'effetto "marmorizzato".
Cuocere in forno già caldo a 180° per 30/35 minuti,vale sempre la prova stecchino.

Ciao Lory

^____________^





8 commenti:

Lorena ha detto...

questa ciambella è il classico delle nostre mamme...la mia quando ero piccola faceva sempre questa, o la torta di frutta...ora invece si è "buttata" sulle crostate...però adesso è lei che usa la ricetta della mia frolla ^_^

Silvia ha detto...

buonissimo questo ciambellone da colazione (:

Lory B. ha detto...

Quant'è buona la ciambella bicolore!!!! Mi hai fatto venir voglia!!!
Bravissima!!!
Anche la mia bimba è puntigliosa come il tuo!!!!!
Bacioni grandi grandi!!!!

Yrma ha detto...

Ciao Lorena!!grazie mille di esser passata da me!Ricambio con grande piacere anche perchè sono una golosona di dolci!E questa ciambella è fantastica, sempplice e golosa. A presto!!

Mariabianca ha detto...

Mi sono copiata le dosi perchè la ricetta della torta bicolore l'ho persa da tempo (perdo tutto!!).
Grazie per la visita al mio blog e buona pasqua a te e famiglia.

Cucina che ti passa - RUMI - ha detto...

Una ciambella bicolore deliziosa! Anche io ne conservo un bel ricordo..ora che ci penso mia nonna improvvisamente ha smesso di farla ed è passata alle crostate ed adesso non ricorda più la ricetta di quella che faceva...mistero O.o
Bravissimaaaa

Cinzia Cannarozzo ha detto...

La più buona che ho fatto. Grazie!



Lorena ha detto...

Bene Cinzia ,mi fa davvero piacere.